itenfrdeptrues

logo

Strage di Viareggio: intervista ai sopravvissuti del disastro e un processo senza colpevoli!

le verita

by Andrea Milioni

E’ considerato il più’ grande disastro ferroviario di cui si abbia notizia in Italia. Meglio noto come la STRAGE DI VIAREGGIO. Era il 29 giugno del 2009, alle 23:48 un treno merci con 14 cisterne cariche di GPL entra nella stazione della cittadina toscana. Pochi istanti dopo deraglia, una cisterna si squarcia facendo uscire il gas. E’ la catastrofe. Una esplosione devasta le case nelle vicinanza. 31 persone innocenti perdono la vita morte bruciate vive mentre dormivano tranquillamente e schiacciate dalle macerie delle stesse sventrate dall’esplosione. Tra le vittime anche tre bambini. Due di questi erano figli di Marco Piagentini che nella tragedia perde la moglie e appunto due figli di 2 e 4 anni. Marco si salva miracolosamente insieme all’altro figlio più grande che all’epoca aveva 8 anni. Ma Marco riporta ustioni gravissime sul 98% del suo corpo. Così come il figlio rimane gravemente ferito. Ustioni che tutt’oggi sono visibili. Tre anni di ospedale, oltre 60 interventi. Nell’intervista qui di seguito potrete ascoltare dalla viva voce di Marco, la testimonianza di quei tragici momenti di quella sera. Leggi tutto

 

 

 

                                                                                       

Banner fisso radio

banner verita indegne

le verita

by Andrea Milioni

Sono tante, troppe le dinne vittime di femminicidio, e lo sono ancora di più quelle vittime di violenze e maltrattamenti in famiglia da parte di mariti o compagni inadatti.

A Torino da oggi, nasce una iniziativa volta a promuovere la difesa e l’aiuto a queste donne, affinché, dopo aver denunciato, non tornino a casa a subire i maltrattamenti. Per poter ovviare a questo problema, è stato messo a disposizione per queste donne, un kit di sopravvivenza per alcuni giorni, che comprende un borsone con all’interno tutto il necessario affinché queste donne possano sopravvivere con i beni di prima necessità lontane da casa e dalle violenze. L’iniziativa è stata promossa dal club Soroptimist in collaborazione con il consiglio regionale del Piemonte. Torino, il Piemonte e Soroptimist, sono molto attivi in questo progetto, partito già nel 2013 con una stanza dell’ascolto per le donne vittime di violenza. Da quel 2013 sono più di 200 le sale a disposizione in Italia oggi. E’ palese la mano di una donna, la presidente della Soroptimist Angiola Maria Moschetti, nel completamento di questo progetto, è lo è maggiormente palese, nel vedere cosa comprende il kit: accappatoio, asciugamani, canottiera, pigiama, pantofole, 3 paia di slip e calze, fazzoletti ed assorbenti. Ed ancora una trousse per l’igiene con shampoo, dentifricio, bagnoschiuma, saponetta, spazzolino, latte detergente, spazzola e creme per il corpo. Insomma un vero e proprio arsenale di bellezza se la vogliamo prendere sul ridere. Ma in realtà è un gesto pensato da una donna per le donne. Mai la mente o la mano di un uomo avrebbe potuto essere più precisa ed attenta alle necessità di una donna che si vede affrontare giorni fuori da casa all’improvviso e si ritrova ad essere senza nulla. Le donne che saranno ascoltate dagli operatori e che saranno davvero ritenute davvero in pericolo, cercheranno di essere convinte a non tornare e verranno ospitate per qualche giorno in un albergo convenzionato e verrà consegnato loro al momento il borsone con tutto il necessario appena descritto. Un grande progetto per dare battaglia e combattere le violenze sulle donne e quelle in famiglia, dove spesso, oltre alle donne, rimangono vittime anche i bambini. Un progetto a cui noi delle Verità Indegne ci agganciamo e condividiamo insieme per un futuro più sereno e per far si che femminicidi e violenze in famiglia prima o poi vengano debellati come le malattie con una prevenzione che aiuti a fermare le morti prima che sia troppo tardi.

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!

spazio disponibile

spazio disponibile

spazio disponibile

spazio disponibile

spazio disponibile