itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

Milano indegna. Milano falsa. Milano ipocrita. E con lei i milanesi. Non se ne può più di gente ipocrita che continua a difendere i diritti dei migranti.

Anche oggi un corteo di militanti composto per lo più di migranti è sfilato per la capitale del nord protestando contro il decreto sicurezza voluto fortemente da Salvini in merito all’apertura del Cpr, uno dei centri di espulsione per migranti voluto proprio dal Ministro. Insieme agli stranieri si sono aggiunti studenti, centri sociali, partiti e associazioni anti razziste. Il tutto per una protesta ai mancati o ai presunti mancati diritti ai migranti. Già ma di che diritti parliamo? Parliamo invece dei migranti. Di quelli che una volta scesi dai barconi vengono accolti in centri di accoglienza, vengono accolti, scaldati, vestiti, rifocillati, assunti in aziende al posto di italiani che per diritto e dico diritto, meriterebbero quei posti di lavoro. Migranti a cui vengono aperte le porte del paradiso ma soprattutto quelle del nostro Stato che li difende, giustifica, tutela sopra ogni altro diritto spettante a qualsiasi cittadino italiano. Quei migranti che hanno arricchito albergatori in fallimento e che con i famosi 35 euro giornalieri messi a disposizione dallo Stato hanno di nuovo riempito le stanze dei loro loschi alberghi rifiutando perfino di alloggiare turisti in vacanza pur di incassare una certezza statale piuttosto che la miseria di qualche settimana di vacanza. Quei migranti che si rendono protagonisti di efferati omicidi, di furti con sequestri di persona che spesso vengono massacrate di botte da gente senza ritegno, senza vergogna, senza rispetto, di stupri a danni di giovani donne e spesso anche di bambine adolescenti, consapevoli di essere tutelati da una giustizia indegna come i reati da loro commessi, tutelati da uno Stato che continua imperterrito ad abbandonare il suo popolo sperperando denaro a favore di chi diritti non ne ha. E che oggi, con un corteo indegno vogliono ricordare i morti in mare durante le traversate, affinché non rimangano solo un numero. Trasportati da gente identica a loro, che hanno la stessa indifferenza per i loro morti come quelli che, una volta sbarcati, riservano alla nostra gente. E la mia profonda indignazione è.. perché gli italiani continuano ad essere così ipocriti da appoggiare un mondo estraneo al nostro fatto solo di una escalation di violenze che si ripercuote solo contro la nostra gente? Negli ultimi anni una serie di violenze efferate sono state compiute proprio nella capitale lombarda a danni di gente innocente. Mutilata da finti pazzi che giravano per strada con maceti, personali di mezzi pubblici ammazzati e pestati per un biglietto non timbrato, anzi, non acquistati direttamente. Insomma un decreto sicurezza che ha tutto il diritto di nascere per tutelare gli italiani da un mondo, quello dei migranti, totalmente deleterio. Un decreto sicurezza necessario per riportare il livello di vita ad una condizione accettabile per poter tornare a girare tranquillamente per le strade delle nostre città senza il timore di finire ammazzati per mano di queste bestie. Appena due anni fa proprio a Milano veniva svolta la marcia dei 100 mila, proprio in favore dei migranti, cin gran parte dei partecipanti proprio composta da migranti e stranieri irregolare, con a capo il sindaco Sala ed altri sindaci di paese circostanti Milano. Ma nei giorni successivi alla manifestazione molti di questi sindaci vennero insultati pesantemente e minacciati per essersi schierati a favore di questa gente. E lo stesso Ministro di allora definì Milano calda ed accogliente. Ma ad oggi, chiedo a tutti voi, Milanesi compresi, Milano è davvero così, accogliente? Così calda con i migranti? Vi riservano un trattamento di favore? Vi ignorano? Li temete ed avete paura di loro?

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!