itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

L’autismo come tante volte detto, è una malattia, una sindrome che purtroppo rende diverse le persone che ne sono colpite. Diversi ma non peggiori, ne più stupidi, ne inferiori.

Nei giorni indietro è diventato virale lo sfogo di un ragazzo di Livorno che prendeva le difese del fratello autistico appunto, bullizzato in maniera pesante a scuola. Nel suo sfogo il ragazzo sottolinea come il fratello ogni giorno debba subire offese indegne e venga quotidianamente deriso ed allontanato dai suoi coetanei, di come suo fratello, stremato dalla situazione, in quanto non stupido, sia costretto a volte a cercare conforto proprio tra le braccia del fratello “normale”. Che appunto si rivolge ai social sfogando la sua rabbia e sono particolarmente dure le parole che il ragazzo rivolge verso una giustizia che non fa più il suo dovere, che viene a mancare di fiducia verso quei ragazzi suoi coetanei che si divertono solo prendendosi gioco di un ragazzo più debole ed incapace di difendersi, che rivolge la sua frustrazione verso quei genitori di questi cretini che non intervengono a rimettere in sesto la stupidità dei loro figli solo perché, anche loro convinti che il ragazzo, in quanto autistico, non sappia cosa dice o dice cose spropositate. Ma soprattutto e questo va sottolineato, sono gravi le parole che il ragazzo rivolge al mondo scolastico in generale, che non si accorge del male che si genera al suo interno, lasciando che chi ha problemi debba subire abusi da chi in realtà i problemi ce l’ha apparentemente più gravi. Una denuncia importante quella verso la scuola che continua a svalutarsi nella società e dove gli episodi di bullismo si concentrano in maniera più evidenti rispetto ad altri luoghi. In tutto questo, il fratello del ragazzo autistico, non dimentica la frustrazione dei propri genitori nell’apprendere certe notizie, affermando di sentire spesso la madre che piange in silenzio credendo di non essere ascoltata e il padre, che se ne sta nel suo mutismo covando una rabbia che presto potrebbe sfociare in chissà quale gesto per la difesa della dignità di suo figlio. Purtroppo l’ignoranza regna sovrana nella società e siamo costretti ancora oggi a vedere certi atteggiamenti negativi verso certe categorie che solo all’apparenza sembrano più indifese. Il bullismo è una piaga della società che deve trovare una soluzione concreta perché possa essere debellato, perché i veri malati sono i bulli e non i bullizzati!!!

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!