itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

Se si possa chiamare abuso di potere o di divisa non ne ho certezza. Ma quello che Alessio Rizzuti, vigilante, guardia giurata 40enne ha compiuto ha tutta l’aria di esserlo.

Il vigilante è accusato di tentato omicidio ai danni di un senza tetto che dormiva nel portico del Policlinico Umberto I, nel sottoscala praticamente. Lo faceva spesso per ripararsi dalle intemperie della notte e stavolta il vigilante, che non è nuovo ad imprese del genere, avrebbe deciso di prendere un estintore e colpire il senza tetto alla testa, proprio mentre dormiva, procurando al senza dimora una frattura pluri frammentaria al cranio tanto da dover essere ricoverato immediatamente. La vittima avrebbe denunciato il vigilante accusando di essere già stato aggredito alcuni mesi fa sempre da lui con un manganello di ferro telescopico. Un violento di natura Rizzuti, a cui adesso sono state sequestrate le armi che di solito è abituato a tenere per lavoro. Un chiaro abuso della divisa questo contro un invisibile che cercava solo un riparo per sopravvivere al freddo della notte. La decisione di spaccare la testa ad un uomo indifeso che dorme, incapace di difendersi per la debolezza e le precarie condizioni, danno tutta l’idea della pazzia di chi spesso si veste di abiti che dovrebbero dare un senso di protezione invece, come in questo caso, eccedono per un senso di superiorità ingiustificato e le conseguenze spesso sono quelle riportate tra queste righe. Con la sola fortuna che il senza dimora è ancora vivo. Non so con esattezza con quali caratteristiche certe persone vengono assunte in certe categorie di lavoro, ma è necessario che prima di assegnare un’arma ad una persona, ci si assicuri che le sue condizioni psichiche siano integre con dei test che ne accertino l’integrità mentale. Perché assassini lo siamo tutti, ma integri pochi!!!

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!