itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

Si dice sempre che le guerre tra genitori separati non dovrebbero in alcun modo riguardare i figli. Accade spesso invece che per vendetta di uno dei due coniugi nei confronti dell’altro, i figli diventino un pretesto per far pagare all’altro un fallimento del matrimonio.

Chi ne paga le conseguenze spesso, oltre al genitore penalizzato, sono proprio i figli a cui viene a mancare l’affetto di uno dei due genitori per colpa dell’altro. Spesso sono proprio le madri che impediscono ai padri di vedere i figli, a fare richieste assurde di denaro oltre i limiti del possibile ed oltre le richieste in fase di separazione, solo per la gioia di vedere l’ex in mutande e ad elemosinare. Senza però pensare al danno arrecato ai figli. Che succede in questi casi? E’ di poche ore la sentenza della Suprema Corte, che condanna una madre a risarcire non l’ex marito, bensì il proprio figlio per avergli impedito per oltre due anni, di vedere il padre secondo le regole stabilite in separazione. Tre sole volte in oltre due anni. Sono 5.000 gli euro da risarcire al figlio che, secondo la donna, contraria ovviamente alla decisione della sentenza, non voleva incontrare il padre da solo se non in compagnia della madre. Ma i giudici hanno rilevato le gravi mancanze della madre e per questo è stata condannata a risarcire il figlio, colpevole solo di avere una mamma troppo idiota per poter pensare al suo benessere e farlo crescere con l’amore incondizionato di entrambi i genitori. Una sentenza importante questa che porta sicuramente speranza a tutti quei padri separati e che lottano ogni giorno con l’ostinazione e l’ignoranza di tante ex mogli che sfociano la loro rabbia sul proprio sangue. La bigenitorialità è un elemento fondamentale per fare in modo che i figli delle coppie separate possano crescere amati. E’ importante perché questi figli non crescano con l’odio inculcato nella loro testa da un genitore verso l’altro, con bugie inculcate e del tutto inesistenti. E importante che la legge tuteli questi figli e questi padri o genitori penalizzati. Corretta dunque la sentenza che condanna al risarcimento questa mamma scellerata, sentenza che sono certo, aprirà nuovi scenari a breve nell’ambito legale visto che molti padri si appelleranno a questa sentenza da oggi in poi..

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!