itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

Accusati dell’omicidio della propria/o figlia/o!!! Quale genitore vorrebbe mai subire un addito così pesante? Eppure ci sono genitori indegni, infami, crudeli e malvagi che hanno questo “privilegio”.

Come quelli della piccola di soli 8 mesi uccisa in provincia di Salerno. La piccola è arrivata all’ospedale Umberto I già morta e sono stati proprio i medici a riscontrare sul corpo della piccola varie ecchimosi, lividi e lesioni. E proprio i medici hanno allertato le forze dell’ordine per verificare l’entità e la provenienza di quelle violenze sul corpicino. I primi ad essere indagati per omicidio sono stati proprio i genitori della piccola. Si parla di atto necessario ai fini dell’autopsia. Una città sconvolta, soprattutto perché in molti sapevano. Sapevano che quella era una famiglia disagiata, in difficoltà, sotto l’osservazione dei servizi sociali. Ma nessuno ha voluto impedire che questo omicidio venisse realizzato. C’è tanta indignazione per questa morte perché ci sono diversi colpevoli. Quelli materiali, che sono i genitori, ma gli stessi servizi sociali che avevano evidenziato e riscontrato problemi sono ugualmente responsabili. I vicini che sentivano spesso litigare la coppia e piangere i bambini. Si perché va evidenziato che la piccola vittima aveva un fratellino di 2 anni e che adesso avrà un futuro distrutto. O forse migliore se verrà allontanato da questa famiglia e preso n cura da qualcuno che lo possa amare come merita. Tutti colpevoli. Perché tutti sapevano che il padre della piccola aveva un passato da tossicodipendente, che era solito picchiare spesso la moglie, che era scappato da una comunità. Nonostante ciò, nessuno, e mi riferisco in particolare ai servizi sociali, ha pensato di togliere loro queste due creature. Chissà cosa è scattato per portare ad uccidere questa piccolina innocente. Mi chiedo allora.. che rilevanza hanno i servizi sociale nel giudicare determinate famiglie? Chi sono davvero i servizi sociali? Sono importanti e servono nella società? Perché si accaniscono su alcune situazioni disperate relative a famiglia disagiate economicamente ma con un amore smisurato per i figli, con l’intenzione di toglierglieli a tutti i costi, per poi lasciare dei bambini innocenti e così piccoli nelle mani di un tossicodipendente violento che è arrivato ad un punto in cui non ha visto soluzione che togliere la vita ad una bambina, la sua, di soli 8 mesi che forse ha avuto solo la colpa di piangere per una necessità che aveva e che ha mandato in crisi questo essere degenerato. Purtroppo come in tutti i casi come questo, adesso si è capaci solo di riempire pagine di cronaca, scrivere su blog, fare della retorica e delle polemiche ipocrite da parte di chi sapeva e ha taciuto. L’omertà resta sempre un brutto male della società!!! E non mi si venga a dire che adesso qualcuno si berrà la storia che questa bambina sia morta per una caduta accidentale. Doppia pena!!!

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!