itenfrdeptrues

logo

le verita

Si può essere razzisti anche in modo diverso dal solito razzismo. Basterebbe solo cambiare il sistema di controllo ed impedire queste carneficine!

by Andrea Milioni

Pochi giorni fa nel casertano, una bambina ucraina di 8 anni è stata investita da un uomo residente del luogo, che guidava sotto l’effetto di cocaina, con assicurazione scaduta e auto priva di revisione.

Adesso mi viene da pensare che oltre al razzismo di tipo proprio razziale, cioè dovuto al colore della pelle, alla religione e al Paese di appartenenza, si può mettere nell’elenco anche il razzismo sociale riferito a certi tipi di persone che abitano certi luoghi. Perché guidare senza assicurazione, con la revisione scaduta e sotto l’effetto di cocaina, sono tre reati importanti per cui esiste anche il reato di omicidio stradale nel caso avvengano incidenti che causano vittime, aggravati appunto dalle mancate regolamentazioni previste per il corretto circolo delle vetture in strada. In questo preciso caso fortunatamente la piccola non è rimasta uccisa ma versa in gravi condizioni per il forte trauma subito nell’impatto con l’auto del pirata che le ha spezzato il bacino. Secondo i medici proprio per questo la piccola non è operabile. L’uomo, resosi conto dell’accaduto anziché fermarsi e prestare soccorso, ha accelerato ed è scappato cercando di far perdere le proprie tracce, nascondendo poi l’auto in mezzo alla vegetazione. Fatalità ha voluto che sul posto, i primi a portare soccorso alla piccola, siano stati proprio i parenti dell’investitore, ignari a loro volta che il pirata fosse un loro parente. Sconvolti ovviamente anche i genitori della piccola, presenti sul posto e che hanno prestato soccorso alla figlia, testimoniando l’incidente che ha portato subito i carabinieri sulle tracce dell’uomo che, vistosi braccato, si è successivamente costituito. Si tratta come detto di un residente del luogo, 47 anni, di cui non viene reso il nome se non le iniziali. E questo è un errore mediatico perché la privacy in questo caso serve a ben poco per un delinquente simile. Positivo alla cocaina, e con documenti scaduti viaggiava tranquillamente in auto come se nulla fosse. E ritorno allora al preambolo iniziale dove parlavo di quel tipo di razzismo particolare che si può avere nei confronti di certe persone che abitano certi luoghi. Perché la Campania in se e per se, nel napoletano e nel casertano soprattutto, queste cose sono all’ordine del giorno. I luoghi più rinomati per la criminalità in cui tutto è permesso e tutto viene tollerato. Dove le forze dell’ordine, pur con tutto il rispetto, stanno a guardare che tutto passi sotto gli occhi senza muovere un dito per arginare il problema. E’ possibile allora mi chiedo, che non si possa mettere davvero uno stop a certe conseguenze? Possibile che se a una persona viene ritirata la patente, la vettura non revisione, non ha assicurazione, possa circolare liberamente senza controlli. Perché non si riesce a mettere in piedi un sistema informativo computerizzato che preveda che i veicoli sprovvisti della necessaria documentazione e revisione possano essere fermati a prescindere? Nel senso.. basterebbe recarsi a casa del proprietario e sequestrare l’auto fino a quando la relativa documentazione sia di nuovo in regola per poter tornare a far circolare l’auto o il mezzo in strada. E’ solo questione di innovare il sistema in questo modo e siccome non credo serva un genio ma solo addetti che si prepongano a farlo, viene da pensare che non ci sarà mai fine a questo fenomeno dei pirati della strada. Purtroppo nemmeno le giuste condanne vengono assegnate per certi reati, perché togliere la vita ad una bambina si può, ma tenere un uomo, un assassino in galera per il resto della sua misera vita no. Perché il popolo si indigna. Purtroppo continuiamo a far parte di un popolo e di un Governo dove tutto sarebbe facile se ci fosse la volontà di far cambiare le cose nel modo giusto. E l’attuale crisi di cui si sta discutendo, solo politica, non sembra in nessun caso voler dare l’impressione di far cambiare le cose in questo senso. Si continua solo ad insultarsi a vicenda ma non si mettono mai in campo i veri problemi del Paese. Si continua solo a chiede agli italiani di andare al voto ed esprimere le loro preferenze dietro un montino di parole fasulle senza arrivare mai alla resa dei conti. E gli italiani continueranno ad ubbidire a queste menti malate. Popolo di ipocriti. Perché il poco e semplice è fattibile ma l’impossibile resta impossibile!!!

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!