itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

I passi in avanti per poter aiutare le donne a non subire più violenze da parti di mariti, compagni o ex fidanzati, è lento e spesso va a ritroso.

Tutto o quasi tutto quello che viene messo in campo, soprattutto le leggi, sono inefficaci perché proprio il sistema giudiziario non mette in pratica ciò che prevede per punire chi si macchia di questi reati. Ma da pochi giorni a Modena, un altro piccolo passo in avanti è stato fatto per cercare soprattutto, non le donne, ma gli uomini che siano preda di scatti d’ira e di violenza e che inveiscono contro mogli, ex o compagne. “Protocollo Achille” è questo il nome del progetto messo in atto dalla collaborazione tra la questura di Modena e la Asl, che prevede, per quegli uomini che hanno usato violenza, un servizio di assistenza psicologica del tutto gratuito che li riporti sulla retta via. In pratica al momento della denuncia, a meno che non ci siano reati più gravi per cui debba essere effettuato l’arresto, l’uomo verrà portato in questura ed invitato a seguire il percorso psicologico. Che, va detto, non è obbligatorio. E questo purtroppo è una lacuna, il classico passo del gambero all’indietro su una iniziativa positiva. Perché purtroppo spesso deve essere rilevato che questi uomini violenti quasi mai ammettono la loro debolezza e difficilmente pensano di essere bisognosi di un recupero psicologico. Andrà da se pensare quindi che se non c’è una sorta di obbligo da parte della questura a seguire un percorso psicologico, nessuno di questi uomini lo farà di sua spontanea volontà. Poterli obbligare non è certo poi così difficile, poiché vista la denuncia per maltrattamenti per evitare l’arresto l’unica alternativa sarebbe proprio seguire il percorso. Insomma, il progetto è senza dubbio interessante ed il primo in assoluto in Italia, ma l’obbligatorietà per certe cose va a prescindere dalla volontà del soggetto. Altrimenti le donne continueranno ad essere sempre vittime mentre i loro carnefici continueranno sempre a beneficiare dell’indulgenza e dell’inefficienza della giustizia.

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!