itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

Sarebbe morta per polmonite la bambina rom di 5 mesi morta a novembre scorso. Ma la polmonite avrebbe ammazzato la piccola perché il suo sistema immunitario non sarebbe stato in grado di difendersi.

Viveva in un campo Rom a Roma, nei pressi della Muratella, con i genitori di 30 e 24 anni che adesso sono accusati di maltrattamenti in famiglia e morte in conseguenza di un altro reato. Dagli accertamenti è stato appurato che la piccola era stata poco nutrita, ed era molto deperita, fatto per cui non avrebbe retto alla polmonite. Non sarebbe mai stata nemmeno portata dal pediatra. Insomma una tragedia che poteva e doveva essere evitata. La coppia oltre alla piccola vittima, aveva altri 4 figli che nel giorno della tragedia erano stati trovati comunque in buone condizioni. Rimane sempre il fatto che questa piccola vittima presentava tutti i sintomi di malnutrizione. Le baraccopoli non sono il luogo ideali per crescere figli. La colpa è delle istituzioni, delle forze dell’ordine che sanno. Dei comuni, per cui lavorano cooperative di servizi sociali che tolgono bambini a famiglie che sono totalmente in grado di prendersi cura di loro ma che per motivi futili vengono separati dalle famiglie di origine. Ma in queste baraccopoli vivono bambini nella più totale indigenza, inciviltà, sporcizia, e nessuno interviene. Ma ovviamente perché nessuno ci guadagna. Un argomento a parte da prendere in considerazione in altre occasioni.

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!