itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

Ci sono voluti due anni e mezzo, ma alla fine Fredy Pacini, il gommista che nel dicembre del 2018 aveva sparato uccidendo un moldavo di 26 anni che era entrato insieme ad altri colleghi nel cuore della notte nel magazzino dell’imprenditore toscano per rubare.

In quell’occasione Pacini, che era costretto a dormire nella sua azienda insieme alla moglie per i numerosi furti subito e di cui se ne era mai preso in carico per fermare l’escalation di furti, aveva sentito entrare il ladro ed aveva scambiato una torcia per una pistola. Avendo visto che il ladro si avvicinava aveva deciso di sparare per intimidirlo, ma senza mai aver avuto l’intenzione di uccidere. Pacini ha sempre dichiarato di aver sparato alle gambe ma con la convinzione di non aver colpito il ladro, che aveva visto scappare dalla stessa finestra da cui era entrato. In vece l’uomo era stato colpito ad una coscia ed il colpo aveva reciso un’arteria femorale lasciando il ladro morto dopo pochi minuti. Per questa morte Pacini era stato indagato per omicidio colposo ed eccesso di legittima difesa. Ma oggi finalmente per Pacini arriva la fine della disavventura che lo ha colpito. Perché il Gip di Arezzo ha deciso di archiviare l’inchiesta sull’imprenditore toscano, affermando che si era trattato di legittima difesa. Incubo finito. Anche se per tutto questo tempo Pacini ha dovuto affrontare l’umiliazione di essere considerato un assassino a sangue freddo. Ma deve essere ricordato che l’imprenditore aveva subito, come accennato prima, diversi furti e nessuno aveva mai mosso un dito per far smettere quella serie. Oggi riceve finalmente giustizia. A testimoniare che la legittima difesa, come aveva già anzitempo affermato Matteo Salvini, è un diritto e non si può essere condannati per aver difeso la propria vita e i propri beni di sostentamento. E soprattutto la giustizia non deve essere complice dei criminali come invece accade sempre in qualsiasi reato dove serve appunto appurare la verità e dare giustizia alle vittime. Ed in questo caso vittima era Fredy Pacini.

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!