itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

Ci sono regole nella vita che a prescindere devo essere rispettate. Ci sono regole etiche e deontologiche che si rispettano anche nei peggiori ambienti e dai peggiori criminali.

Evitare violenze e maltrattamenti sui bambini è una di queste, ragion per cui un criminale che viene arrestato con l’accusa di pedofilia e maltrattamenti ai bambini, viene sempre messo in isolamento per evitare il linciaggio da parte di altri detenuti. Non è andata bene invece ai protagonisti di questa vicenda nel quartiere nord di Napoli, dove un uomo è stato presa di mira da una folla inferocita, pestato selvaggiamente e gettato in un cassonetto. E’ stato solo l’intervento della polizia che ha impedito, non senza fatica, ad evitare che accadesse il peggio. Stessa sorte ad una coppia della zona, lui 36enne lei 28enne. Accerchiati e pestati brutalmente. Ma perché? Il video del pestaggio dell’uomo gettato nel cassonetto è diventato virale sui social e trasmesso anche dai tg. La motivazione come accennato all’inizio dell’articolo, è relativa ad abusi e maltrattamenti sui minori della coppia sopra descritta e l’uomo del cassonetto è lo zio dei tre bambini ora presi in cura dai servizi sociali e curati in ospedale dove i medici hanno riscontrato comunque diverse ecchimosi ma escluso violenze sessuali. Alcuni testimoni affermano di aver visto in più di una occasione l’uomo in compagnia dei piccoli compiere violenze e per questo è scattato il raid. Ora suppongo che qualcuno si possa essere anche indignato per questa sorta di violenza ma va specificato che non può non essere trascurata la motivazione. Parliamo di pedofilia. Parliamo di violenza ed abusi su bambini. Lasciare che le forze dell’ordine o i magistrati si occupano di questi casi, significa in primis che i bambini vengono si tolti dalle grinfie dei carnefici ma che spesso, vengono ridati alle loro mani e che i carnefici non pagano mai per il male fatto. E’ dunque giustificata questa violenza? Va e deve essere ricordato che alcuni elementi della società non devono essere toccati. I bambini appunto. Mi schiero altresì da quella parte di cittadini che ha voluto a proprie spese, dare una lezione a questi criminali che altro non hanno saputo fare che sfogare la loro frustrazione su poveri bambini innocenti che adesso si ritrovano senza famiglia in mano a persone che spesso non fanno il bene delle famiglie e che arricchiscono strutture famiglia nate appunto per sfruttare queste tragedie familiari.

NIENTE VIOLENZA SUI BAMBINI!!!

Se sei indignato/a dopo aver letto l’articolo, lascia il tuo commento ed esprimi la tua indignazione!!!