itenfrdeptrues

logo

le verita

by Andrea Milioni

Ammalarsi e rischiare di morire per malasanità. Sembra un paradosso ma succede più di quanto si possa immaginare,

le verita

by Andrea Milioni

Ritrovarsi cin braccia e gambe amputate. Ritrovarsi invalidi 100% per una diagnosi medica sbagliata. Si può ancora nel 2019?

le verita

by Andrea Milioni

Un errore medico può cambiare la vita di una persona? E soprattutto, è pensabile un errore medico che dal salvare una vita rischia di spezzarla?

le verita

by Andrea Milioni

Morire di malasanità è peggio che morire di malattia. Perché se hai la consapevolezza di poter guarire se il sistema funziona, hai la consapevolezza che la tua vita è in buone mani.

le verita

by Andrea Milioni

Sono passati quasi 20 anni, ma ad oggi la sentenza del tribunale riconosce un risarcimento di mezzo milione di euro ad una coppia di genitori di un ragazzo down.

Errore medico durante trapianto di fegato a paziente che muore

Il processo, per omicidio colposo, inizierà il 7 marzo: assieme al professor Ettorre, imputati altri due medici dello Spallanzani, ritenuti responsabili della catena di errori.

Letto dospedale invaso dalle formiche

Choc nel reparto di Medicina generale. L’allarme era già stato lanciato in passato anche se mai gli insetti avevano violato una corsia dell’ospedale

Bambino morto a causa di un otite. Curato con omeopatia

A decidere la cura alternativa erano stati i genitori. Il piccolo si era ammalato una quindicina di giorni fa. Le sue condizioni sono però peggiorate. Febbri alte, il ricovero in ospedale, il tentativo, vano, di arginare l’infezione che ha aggredito il tessuto cerebrale

Muore sotto i ferri per colpa del medico

Filippo Chiarello è deceduto dopo un intervento in laparoscopia all'ospedale Villa Sofia. Il chirurgo ha detto ai familiari di avere reciso per errore l'aorta addominale

Fingeva di vaccinare i bambini ma gettava le fiale

La denuncia dei colleghi insospettiti perché i piccoli non piangevano mai durante l'iniezione. ll caso, segnalato nel giugno 2016 a Nas e Procura, era stato archiviato a marzo dal gip su richiesta del pm

Ospedale Di Venere Bari

A otto persone, tra medici e infermieri, è stata notificata la conclusione delle indagini. La bimba che Marta Brandi portava in grembo morì strozzata dal cordone ombelicale.